Una bestia sulla luna – Casateatro
2818
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-2818,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,side_area_uncovered_from_content,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-10.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
 
Teatro Cantiere Florida - Firenze

Una bestia sulla luna

16 - 17 Novembre 2018, 21.00

Elisabetta Pozzi
Una bestia sulla luna

di Richard Kalinoski
traduzione di Beppe Chierici
regia di Andrea Chiodi
con Elisabetta Pozzi
e con Fulvio Pepe, Alberto Mancioppi e Luigi Bignone
scene Matteo Patrucco
luci e video Cesare Agoni
costumi Ilaria Ariemme
musiche Daniele D’Angelo
produzione CTB Centro Teatrale Bresciano, Fondazione Teatro Due di Parma

Milwaukee, 1921. Aram Tomasian è fuggito dal genocidio del popolo armeno. Tutti i membri della sua famiglia sono stati brutalmente assassinati. Rinunciare alla vita sembrerebbe la cosa più logica, ma Aram vuole prendere moglie, avere una discendenza in America, vuole vivere. Decide così di sposare per procura una giovane armena, sopravvissuta come lui, Seta, nella speranza che, una volta insieme, tutto possa essere ricostruito. Spesso è però la vita stessa a non esaudire la preghiera degli uomini. La storia di Aram e Seta è una storia di amore e di tradizione, narrata in forma di ricordo attraverso le parole del figlio adottivo. Oramai settantenne, Vincent racconta la sua personale vicenda e quella difficile dei genitori, sullo sfondo di una delle pagine più clamorose del Novecento, il genocidio armeno. Messo in scena in tutto il mondo, vincitore di cinque premi Molière in Francia, questo testo ci parla di esilio e rifugiati, il cui futuro, tutto da costruire, affonda le radici nel profondo dolore del passato.

No Comments

Post A Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.